Ultime notizie

PARIGI (Maddalena Papale) – Dopo una lunga assenza dagli schermi in versione animata Asterix e il suo esuberante villaggio di Galli tornano tra noi!
Cesare non riesce proprio a convincersi che il piccolo villaggio di Armorique possa ancora resistergli. Decide così di cambiare tattica. Visto che il suo esercito non è riuscito ad imporsi con la forza, pensa di far costruire un lussuoso complesso immobiliare romano intorno al villaggio ribelle, allo scopo di sedurne i barbari abitanti. Dopo una tormentata fase iniziale di costruzione, il “Regno degli Dei” riceve un’accoglienza sorprendente da gran parte dei Galli…
Sarà veramente arrivata la fine di questo ultimo baluardo del gallicismo e della tradizione?
In programmazione nelle sale francesi dal 26 novembre in pochissimi giorni è già campione di incassi. Nel nostro paese arriverà il 15 gennaio 2015 e noi ne non vediamo l’ora!

MILANO (Francesco Bongiorno) – Le notizie di epidemie, morti per terapie sbagliate, tragici errori in sala operatoria, sono tra le preferite dei media e del pubblico italiani. Negli ultimi giorni si sono registrate 11 morti tra persone che avevano assunto nelle 48 ore precedenti al decesso un vaccino contro l’influenza di stagione. Il prodotto si chiama Fluad ed è distribuito da una delle più grandi aziende farmaceutiche del pianeta, Novartis. L’agenzia italiana del farmaco  (AIFA) ha in via precauzionale deciso di bloccare l’utilizzo dei due lotti di vaccini sospetti che sono stati distribuiti solo presso le Asl (Aziende sanitarie locali, enti pubblici facenti parte del servizio sanitario nazionale), e non alle farmacie per il commercio al dettaglio.

Purtroppo si sa poco dei singoli casi. Pare che le morti si siano verificate tutte su pazienti anziani e con patologie pregresse, una per evento cardiovascolare avverso e altre due per infiammazione del sistema nervoso centrale. Undici casi sono in ogni caso molto pochi per permettere a chi si occuperà di fare le verifiche, l’Istituto Superiore di Sanità, di stabilire un’eventuale correlazione tra le morti e la somministrazione del vaccino. Sono abbastanza, però, per sollevare un caso nazionale e fermare la somministrazione dei vaccini antinfluenzali, che ogni anno prevengono l’insorgere dell’influenza in pazienti, come gli anziani o persone con ridotte difese immunitarie, per cui questa semplice malattia può risultare letale.

0 837

MILANO (Francesco Bongiorno) – Il dato emerge dall’analisi di 89 immagini scattate dai satelliti Landsat. L’indagine, condotta dall’Instituto Nacional de Pesquisas Espaciais (INPE), l’istituto nazionale brasiliano per la ricerca spaziale, rivela un calo significativo del suolo deforestato in Amazzonia nel 2014 rispetto all’anno precedente. Il dato è sicuramente un successo ed è il risultato delle recenti politiche governative, di iniziative private, delle pressioni dei gruppi ambientalisti e anche dell’affinamento delle tecniche di controllo e monitoraggio.

Ciò non toglie che la deforestazione nella foresta amazzonica rimanga un grave problema. Pur considerato il grosso calo rispetto allo scorso anno, tra l’agosto 2013 e il luglio 2014 sono stati abbattuti alberi per un totale di circa 5000 chilometri quadrati, un’area grande quasi il doppio del Lussemburgo e di poco inferiore all’intera provincia di Roma.

Note: La foresta amazzonica contiene da sola la più grande quantità di foresta pluviale al mondo. Pratiche di deforestazione così intensive non solo stravolgono gli equilibri dell’ecosistema locale, mettendo a rischio la sopravvivenza di molte specie animali e popolazioni del posto, ma hanno un impatto notevole anche sulle emissioni di biossido di carbonio (anche CO2 o più comunemente anidride carbonica) del pianeta. Le foreste sono infatti un ottimo mezzo per contrastare l’aumento delle emissioni di biossido di carbonio (CO2), agevolando il raggiungimento degli obiettivi di riduzione delle emissioni. Se non si dovessero frenare le emissioni di CO2 a livello globale, è stimato che già intorno al 2030 la temperatura media del pianeta subirà un incremento di due gradi centigradi, e il livello delle acque si innalzerà di circa un metro. Le conseguenze potrebbero in un futuro non troppo lontano diventare ancora più preoccupanti. Non si pensi quindi che le sorti delle foreste in Amazzonia o in Indonesia, altro grande paese ricco di risorse ambientali, non siano affare di noi Europei, considerando oltretutto che, insieme a Cina in primis e quindi USA, siamo i principali emettitori di CO2.

NEW YORK (Mariangela Luongo) – Oggi, 27 ottobre, gli Americani celebrano il “Thanksgiving Day” o “Giorno del ringraziamento”. Curiosamente il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha deciso di “risparmiare” i due tacchini Mac e Cheese, donati alla Casa Bianca per essere la portata principale dei festeggiamenti.

Il “Thanksgiving Day” è una festività tipica degli Stati Uniti d’America, nata molti secoli fa, nel 1621. I padri pellegrini di Plymouth, città che si trova nel Massachusetts, si riunirono per ringraziare il Signore del primo buon raccolto dopo il loro arrivo, dando vita a una vera e proprio tradizione durata negli anni. Bisogna, però, aspettare il 1863 affinché il presidente Abramo Lincoln istituisca ufficialmente questa festività facendola comparire sul calendario. Il giorno del ringraziamento cade il quarto giovedì del mese di novembre di ogni anno. Il tacchino è il simbolo di questo particolare giorno: viene, infatti, preparato da tutte le famiglie americane in occasione del pranzo per festeggiare questa ricorrenza con amici e parenti.

Foto: corriere.it

ROMA – Ieri, domenica 23 novembre, si sono tenute le votazioni per eleggere i consigli regionali e i governatori di Emilia Romagna e Calabria. In entrambe le regioni a vincere sono stati i candidati appoggiati del primo ministro Matteo Renzi, il Partito Democratico. In particolare il nuovo governatore dell’Emilia Romagna è Stefano Bonaccini, che ha ottenuto il 49% dei voti, mentre in Calabria Mario Olivero è arrivato al 61,4%.

Il dato più allarmante, però, è rappresentato dalla fortissima astensione: la maggioranza dei cittadini aventi diritto ha deciso di non partecipare alle consultazioni. In Calabria l’affluenza ai seggi è stata solo del 43,8%, mentre al nord è andata addirittura peggio: in Emilia Romagna si è arrivati a un bassissimo 37,7%. Continua, quindi, la crisi di fiducia degli Italiani nelle istituzioni pubbliche.

0 837
Foto: Ansa

ABU DHABI – Hamilton è il nuovo campione di Formula 1 2014, dopo aver dominato l’ultimo Gran Premio della stagione ad Abu Dhabi, negli Emirati Arabi. Il pilota della Mercedes conquista quindi il suo secondo titolo mondiale (dopo quello del 2008, vinto all’ultimo giro davanti al ferrarista Massa), al termine di una gara in cui l’unico rivale, il compagno di squadra Rosberg, è stato rallentato da alcuni problemi tecnici alla propria macchina.

Le Ferrari ancora lontane dalle prime posizioni in gara, con Alonso e Raikkonen che terminano nono e decimo, a quasi un minuto e mezzo di ritardo la vincitore. Si tratta anche dell’ultima gara in rosso per Fernando Alonso, che dopo quattro anni cambierà scuderia, tornando in McLaren. Il volante della sua Ferrari sarà occupato invece da Sebastian Vettel, che lascia la Red Bull per seguire le orme di un suo famosissimo connazionale, Michael Schumacher.

Foto: repubblica.it

STAZIONE SPAZIALE INTERNAZIONALE – Alle 4 italiane del 24 novembre Samantha Cristoforetti è diventata la prima donna italiana nello spazio. L’astronauta nata a Milano, ma di origine trentina, è arrivata sulla Stazione Spaziale Internazionale (ISS) dopo sei ore di viaggio con la navetta Soyuz, partita alle 22 di ieri dalla base aerospaziale di Baikonur, in Kazakistan. Samantha resterà in orbita per i prossimi cinque mesi e mezzo e tra i tanti esperimenti che porterà avanti per conto dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA), ce n’è uno davvero particolare: per la prima volta verrà preparato un vero caffè espresso nello spazio. Il ritorno sulla terra è previsto per maggio 2015.

ULTIME NOTIZIE

0 658
Oggi  il mondo intero commemora la giornata internazionale contro la violenza sulle donne con iniziative che promuovono la sensibilizzazione  su questo tema. I drappi arancioni sulla facciata del Palazzo Municipale di Curti e...