Nuova proposta in parlamento: Regioni da 20 a 12

Nuova proposta in parlamento: Regioni da 20 a 12

0 766

ROMA – In periodo di crisi economica e tentativi di riduzione delle spese da parte dello Stato, al centro dell’attenzione sono finite le regioni. Negli ultimi mesi, infatti, sono stati diversi gli scandali che hanno visto coinvolti interi consigli regionali, accusati di aver sprecato fondi pubblici in maniera assolutamente sconsiderata. Dopo essere intervenuti, almeno in parte, sulle province,  in parlamento arriva un proposta che prevede la riduzione delle regioni dalle attuali 20 (o 19 più le province autonome di Trento e Bolzano) a 12. I promotori della riforma sono Roberto Morassut e Raffaele Ranucci, rispettivamente deputato e senatore del PD, che hanno preso spunto dal tentativo analogo che sta avvenendo in Francia, dove il premier Valls ha posto come obiettivo la riduzione da 22 a 13 nel numero di regioni.

La proposta prevede:

  • Regione Alpina: Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta.
  • Regione Lombardia
  • Regione Triveneto: Trentino Alto-Adige, Veneto e Friuli Venezia Giulia.
  • Regione Emilia-Romagna: con l’aggiunta della provincia di Pesaro e Urbino.
  • Regione Appenninica: Toscana, Umbria e la provincia di Viterbo.
  • Regione di Roma Capitale: comprendente la sola Provincia di Roma.
  • Regione Adriatica: Abruzzo, Marche senza Pesaro-Urbino, le provincie di Rieti e Isernia.
  • Regione Tirrenica: Campania e le province di Latina e Frosinone.
  • Regione del Levante: Puglia e le province di Matera e Campobasso.
  • Regione del Ponente: Calabria e la provincia di Potenza.
  • Regione Sicilia
  • Regione Sardegna

FONTE FOTO: il quotidiano italiano

NO COMMENTS

Leave a Reply