EXPO 2015, innovazione e nuove architetture

EXPO 2015, innovazione e nuove architetture

http://www.expotuscany.it/wp-content/uploads/2014/12/expo_2015_flags___milano_by_davidhenocq-d65ar6w.jpg

MILANO – (Salvatore Giordano) – Mancano ormai 137 giorni all’apertura di EXPO 2015, evento che tutto il mondo aspetta. Saranno 144 i paesi che parteciperanno all’edizione italiana, oltre a 3 organizzazioni internazionali, (ONU, UE, CERN), diverse associazioni della società civile ed aziende.

Il tema dell’esposizione italiana sarà: Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita. Ma l’EXPO sarà un evento che andrà al di là del seppur importantissimo tema trattato. Milano sarà il centro del mondo per sei mesi (dal 1° maggio al 31 ottobre) con nuove architetture, nuove tecnologie ed innovazioni. Ogni paese partecipante avrà il suo padiglione.

Il sito si sviluppa su una superficie di 110 ettari e si colloca nelle immediate vicinanze del nuovo polo espositivo di Fiera Milano, progettato dall’architetto Massimiliano Fuksas. Sarà organizzato attorno a due assi principali, il cardo e il decumano, chiaro riferimento alle città romane. Tutti i padiglioni dei paesi si affacceranno sul decumano, mentre il padiglione italiano sarà posto a nord del cardo e prospetterà sulla più grande piazza dell’area, la Lake Arena, capace di accogliere circa 20000 persone ed oltre 100 alberi. Di fronte a Palazzo Italia vi sarà il padiglione dell’Unione Europea, mentre lungo il cardo troveranno spazio aree per eventi, spazi espositivi, di rappresentanza, per la ristorazione e terrazze eventi.

Il padiglione italiano, detto anche Palazzo Italia, è un edificio progettato da Nemesi & Parteners che richiama nelle sue forme una foresta. Ospiterà aree espositive che occuperanno una superficie di 2500 mq, spazi per eventi per una superficie di 1920 mq, uffici e zone istituzionali per una superficie di 2350mq, spazi per la ristorazione per una superficie di 1050 mq. Comprenderà, inoltre, un percorso espositivo che sarà un vero e proprio percorso esperienziale, di viaggio e scoperta all’interno dell’edificio-albero, che appoggia le proprie radici a terra e libera i rami e la chioma verso l’alto, più massivo nel basamento e più leggero mano a mano che si sale. Il visitatore, infatti, attraverserà tutti i quattro livelli dell’area espositiva, partendo dal cuore dell’edificio ovvero la grande piazza interna fino a raggiungere la terrazza panoramica, e da qui ridiscendere attraverso un nuovo e diverso itinerario per ritornare alla piazza.

I prospetti e parte delle superfici interne saranno realizzate con pannelli di cemento biodinamico che al contatto con la luce del Sole permettono di “catturare” alcuni inquinanti presenti nell’aria trasformandoli in sali inerti e contribuendo a liberare l’atmosfera dello smog. Questo risultato si ottiene grazie alle nanoparticelle di titanio presenti all’interno del cemento stesso che grazie ad esse ha anche la capacità di essere autopulente e quindi di mantenere il colore bianco inalterato nel tempo.

La copertura dell’edificio interpreta l’immagine della chioma di una foresta con pannelli di vetro fotovoltaico e forme per lo più quadrangolari sia piane che curve. Inoltre, Palazzo Italia, sarà dotato di un grande lucernaio vetrato di forma conica irradierà l’interno di luce naturale.

Sito EXPO 2015 - http://upload.wikimedia.org
Sito EXPO 2015 – http://upload.wikimedia.org
Cardo e decumano - http://www.expo2015.org
Cardo e decumano – http://www.expo2015.org
Padiglione Italia  - http://lightstorage.ecodibergamo.it
Padiglione Italia – http://lightstorage.ecodibergamo.it
Padiglione Italia, vista della piazza  interna - http://www.ideegreen.it
Padiglione Italia, vista della piazza interna – http://www.ideegreen.it
Lake Arena - http://www.expo2015.org
Lake Arena – http://www.expo2015.org

 

NO COMMENTS

Leave a Reply