Tags Posts tagged with "napoli"

napoli

0 1258

NAPOLI – La città di Napoli è da sempre percepita (e descritta dai media italiani e stranieri) come la città della delinquenza, la più pericolosa e insicura d’Italia. A sorprendere tutti arriva invece una ricerca condotta dalla rivista americana Business Insider, che ha stilato la classifica delle 50 metropoli più violente del mondo. Ad avere il triste primato è il Sud America, dove avvengono il 28% di tutti gli omicidi del pianeta, nonostante abbia solo il 9% della popolazione mondiale. Al primo posto c’è la città di San Pedro Sula in Honduras, con 169,3 omicidi ogni 100.000 abitanti, seguita da Acapulco in Messico e da Caracas, la capitale del Venezuela. Non ne escono bene nemmeno gli Stati Uniti, con 5 città in classifica tra cui New Orleans 17^ e Detroit 21^, con più di 50 uccisioni violente ogni 100.000 abitanti. Al di fuori del continente americano ci sono solo 3 città sudafricane, prima tra tutte la capitale, Cape Town.

E le città italiane? Non compaiono nemmeno in classifica. Il tasso medio di omicidi nel nostro paese è di 0,9 ogni 100.000 abitanti, inferiore anche a quello medio europeo di 1,2. Per quanto riguarda le grandi città, stando ai dati dell’Associazione Nazionale delle Forze di Polizia e dell’ISTAT, Napoli è solo la quarta in Italia per tasso di criminalità, dietro Milano, Torino e Roma.

FONTE FOTO: businessinsider.com

0 829

DOHA (QATAR) – Festa grande a Napoli per la vittoria della Supercoppa italiana, la prima giocata negli Emirati Arabi, a Doha, capitale del Qatar. Gli azzurri, detentori della Coppa Italia, hanno avuto la meglio contro gli eterni rivali della Juventus, che si erano aggiudicati lo Scudetto. Nel corso della partita non sono mancate le emozioni. Già al 5° minuto, complice un grottesco errore difensivo di Albiol e Koulibaly, scontratisi tra loro mentre cercavano di rinviare un pallone innocuo, la Juventus passa in vantaggio grazie a Tevez, lanciato solo contro l’incolpevole Rafael. Da questo momento in poi, però, si assiste a un monologo partenopeo, con i bianconeri che si limitano a difendere senza riuscire a superare la metà campo, aiutati anche dalla fortuna quando prima Hamsik e poi Higuaìn colpiscono due legni a Buffon battuto. Gli sforzi dei napoletani vengono però ricompensati al 68°, quando De Guzman (preferito inizialmente all’acciaccato Mertens) si invola sulla sinistra e crossa per il colpo di testa del Pipita, che pareggia i conti. I tempi regolamentari si chiudono quindi sull’1-1 e nei supplementari la Juventus torna in campo molto più motivata, credo più occasioni di tutti i precedenti 90 minuti e passando in vantaggio con una splendida azione al limite dell’area targata Pogba-Tevez. Ma, come successo nel primo tempo, il Napoli reagisce rabbiosamente e raggiunge il 2-2 a soli due minuti dalla fine, grazie alla zampata di Higuain dopo una mischia in area juventina. Si arriva, quindi, alla lotteria dei rigori: dopo i primi due sbagliati da Jorginho e Tevez, una serie di 10 rigori perfetti sarà interrotta ai vantaggi dagli errori di Martens, Chiellini, Callejòn e Pereyra. Al 9° tiro dal dischetto per il Napoli si presenta Koulibaly, che colpisce il palo interno alla destra di Buffon e segna, mentre il successivo rigore tirato da Padoin viene parato con un grandissimo colpo di reni da Rafael, regalando la vittoria finale ai partenopei.

Si tratta della terza Supercoppa italiana giocata da Napoli e Juventus: nel 1990 finì 5-1 per gli azzurri, mentre nel 2012 la sfida dei veleni vinta dai bianconeri 4-2 ai supplementari.

0 1189

Tutto facile per Juventus e Napoli nell’anticipo della 16esima giornata di Serie A. I bianconeri impegnati in trasferta contro il Cagliari hanno smaltito le scorie dei due pareggi consecutivi in campionato, mostrando lucidità e compattezza , rifilando 3 gol ai padroni di casa. Il Napoli di Benitez liquida senza difficoltà un Parma arrendevole e quasi rassegnato ad una annata disastrosa.

Al Sant’Elia ennesimo k.o. per gli uomini di Zeman: i campioni d’italia si impongono per 3-1 portandosi momentaneamente a +4 dalla Roma.

Parte subito forte la Juventus che trova il gol con Tevez, a quota 10 marcature, da distanza ravvicinata. E’ un monologo bianconero e al 15′  Vidal inventa una parabola precisa che beffa Cragno.

Nella ripresa non cambia la storia della gara e Llorente, imbeccato da Pirlo, difende palla si gira e con la complicità di Cragno insacca.

Reazione dei padroni di casa che iniziano a spingere. Da punizione Cossu serve Rossettini che senza grandi grattacapi colpisce di testa per l’1-3.

FBL-ITA-SERIEA-CAGLIARI-JUVENTUS

Gara senza storia al San Paolo; I partenopei spazzano via ad inizio gara un Parma senza idee e in totale confusione.

Parte forte il Napoli, padrone del gioco e al 19′ Duvan Zapata, preferito a Higuain preservato per la supercoppa italiana, segna la prima marcatura. Momento di gran forma per il giovane attaccante colombiamo. Il Napoli continua con le sortite delle due frecce Callejon e Mertens e , al minuto 30 lo stesso Callejon viene steso da Gobbi in area: rigore ineccepibile per il fischietto brindisino Di Bella. Penalty battuto e trasformato da Mertens non con pochi brividi.

Nella ripresa non cambia la storia della gara. Il Napoli gestisce i minuti e la fatica, ma i Crociati non pungono se non con Lodi che incocca la freccia che si stampa sul palo. Gli azzurri ottengono tre punti che li lanciano momentaneamente al terzo posto.

Occhi rivolti a Dooa per la supersfida con la Juventus.

images

0 622

Quando fini’ sul taccuino degli uomini di mercato del Napoli, di certo quel nome, quel tale De Guzman, non fece impazzire la calda tifoseria partenopea pronta ad accogliere a braccia aperte un nuovo mediano. Senz’altro l’arrivo di una diga, in quei caldi mesi estivi di luglio e agosto, era una priorità assoluta: il mediano tanto sognato, il “rubapalloni” pronto a innescare le frecce azzurre. In pochi si sarebbero aspettati che quel mediano sarebbe stato ben altro e, nel lontano e caldo 25 agosto scorso, l’ufficialità dell’arrivo dal Villareal di Jonathan de Guzman fece storcere non poco il naso agli appassionati tifosi.

Giocatore tecnico, talentuoso, dal piede vellutato e rapido negli spazi stretti. Il giovane olandese non ha fatto rimpiangere il mancato arrivo di Gonalons, ma anzi, con un minutaggio di 489’ sei centri all’attivo, ha la miglior media realizzativa della compagine Partenopea, meglio addirittura dei big Callejon e dello stesso Higuain.

Niente male per “un mediano”.

0 642

Non ci sono stati scossoni al vertice nella 14a giornata di Serie A, mentre la sorpresa è senza dubbio rappresentata dal cammino da Champion’s del Genoa di Gasperini.

Il turno sembrava assolutamente favorevole alla Roma, visto l’impegno ostico della Juventus sul campo dei rivali di sempre della Fiorentina. La sfida a distanza delle due prima della classe invece finisce senza cambiamenti di classifica. Infatti, anche se i bianconeri faticano non poco ed escono con un punto dal Franchi dopo una partita a reti inviolate, i capitolini non ne approfittano. La Roma viene fermata in casa dal sorprendente Sassuolo, che si porta in vantaggio di due gol e di un uomo (grazie alla doppietta di Zaza e all’espulsione di un De Rossi in confusione assoluta), ma viene poi raggiunto nel secondo tempo a causa di un rigore generoso e di un gol in leggero fuorigioco.

In zona Champion’s, il Napoli di Benitez pareggia in casa per 2-2 con l’Empoli, anche qui dopo essere andato in svantaggio per due reti, e perde la terza posizione in classifica. La vera squadra copertina della giornata è il Genoa, che batte un deludente Milan con la rete su calcio d’angolo del capitano Antonelli e si porta a due punti di vantaggio dal Napoli.

Continua invece il momento nero dell’Inter, che sembra non aver beneficiato ancora del cambio in panchina. Gli uomini di Mancini vengono sconfitti in casa dall’Udinese degli ex Stramaccioni e Stankovic. Sugli altri campi, vince in rimonta la Lazio contro il Parma che ha appena cambiato proprietà (acquistato da un gruppo petrolifero asiatico), mentre pareggiano Torino e Palermo. Chiuderanno la giornata “spezzatino” i posticipi Cagliari-Chievo e Verona-Sampdoria.

ULTIME NOTIZIE

0 600
Oggi  il mondo intero commemora la giornata internazionale contro la violenza sulle donne con iniziative che promuovono la sensibilizzazione  su questo tema. I drappi arancioni sulla facciata del Palazzo Municipale di Curti e...