Curiosità

Ogni anno le campane delle chiese, in segno di lutto per la morte di Gesù, non suonano dal venerdì Santo fino alla notte di Pasqua.

Una leggenda francese racconta che le “cloches”  (capane),  durante questi giorni, si raggruppino e volino a Roma per ricevere la benedizione del Papa. Dopo tornano nelle loro chiese, ma durante il viaggio, lungo il percorso, lasciano cadere nei prati tante uova di cioccolato.

 cloches-de-paques[1]

Per questo motivo i bambini francesi la mattina di Pasqua corrono in giardino a cercare le uova disseminate dalle campane in volo.  Si apre così una “chasse aux œufs” (caccia alle uova) e i bambini fanno a gara a chi riesce a trovarne di più.

tini

Anche in Francia quindi, esiste la tradizione delle uova di cioccolato, che però, sono senza sorpresa, ma spesso sono ripiene di “friture”, un misto di pesciolini e altri animaletti tutti di cioccolato. Accanto alle uova, nelle vetrine dei “chocolatiers” si trovano chiocce, pulcini e coniglietti  di varie misure che simboleggiano le ripresa della vita dopo il lungo sonno invernale.

Angela Nardiello 1^ B

  friture2

 

fonti:

http://www.pusey.fr/index.php?IdPage=13978561912

http://www.culture-generale.fr/croyances/12-origine-des-cloches-de-paques

Il 26 gennaio di 29 anni fa, per coloro che ricordano e per gli amanti dell’astronomia, passava in prossimità dell’orbita terrestre la cometa 1P/Halley, meglio nota come Cometa di Halley. Fu un evento straordinario poiché l’oggetto passò cosi’ vicino alla terra da creare nell’intera volta celeste una scia lunghissima.

La cometa prende il nome dello scienziato che predisse il suo ritorno al perielio, Edmond Halley. L’oggetto in questione,una cometa proveniente dalla fascia di Kuiper, affascinò studiosi e generazioni di appassionati che, meravigliati dall’avvenimento, ne studiarono ogni segmento.

Secondo ricerche storiografiche la Cometa di Halley passò vicino alla Terra nel giorno della nascita di Cristo; inoltre fu avvistata anche il 28 giugno del 451 d.C.,data coincidente con la sconfitta di Attila ai Campi Catalaunici. Fu rivista nell’anno 1066, anno della conquista dell’Inghilterra da parte di Guglielmo il Conquistatore; passò nell’anno dell’esilio di Dante Alighieri e fu persino scomunicata da Papa Callisto III nel 1456 poiché la forma della coda della cometa, somigliante a una scimitarra, sembrava far presagire nuove conquiste ottomane, dopo la caduta di Costantinopoli tre anni prima.

Insomma un oggetto misterioso e favoloso, avvolto da misteri e leggende, ma che ha  meravigliato l’uomo per secoli e che ci fa conoscere la maestosità, la bellezza e l’immensità dell’universo di cui siamo parte.

MILANO – Invenzioni e prodotti rivoluzionari annunciati in pompa magna su tutti i giornali del mondo, ma di cui oggi se ne sono perse le tracce o quasi: sono moltissimi i casi di “rivoluzioni” tecnologiche previste dagli esperti si rivelano poi dei clamorosi fallimenti.

Segway
Segway

Uno dei casi più famosi è sicuramente il Segway, il monopattino elettrico presentato alla stampa nel 2001 e etichettato come la rivoluzione del secolo nel mondo dei trasporti urbani. L’inventore (morto nel 2007 proprio mentre guidava un Segway) prevedeva di venderne 100.000 esemplari entro il 2003, ma dopo due anni solo 6.000 prodotti avevano lasciato i negozi.

Google Glass
Google Glass

Sorte simile sembra dover toccare anche ai Google Glass, gli occhiali smart del colosso americano che avrebbero dovuto lanciare la realtà aumentata nella vita di tutti i giorni. Gli esperti avevano elaborato stime nell’ordine dei milioni di pezzi venduti nel 2014, ma niente di tutto ciò è avvenuto. Dopo i pochi esemplari distribuiti come prototipi (e al costo di 1500$) negli USA, lunedì prossimo verrà ritirata dal mercato la prima serie commerciale chiamata “Explorer”.

Segway e Google Glass sono però in ottima compagnia. Sembrano essere tornata nell’oblio anche la Google Car, l’auto che si guida da sola, provata anche dal premier Renzi e prevista in produzione forse nel 2020. Stessa sorte per Oculus Rift, i visori per la realtà virtuale, la cui società produttrice è stata acquistata da Facebook per due miliardi di dollari. Facebook protagonista anche con il nuovo sistema operativo Facebook Home, che doveva essere lanciato nel 2013 e combattere con Android, ma di cui se ne sono perse le tracce. Incredibile poi il caso del Fire Phone, lo smartphone targato Amazon: il prezzo di lancio di 199$, a causa del flop nelle vendite, è crollato a 0,99$.

0 696

Paul McCartney, storico membro dei Beatles, e Kanye West, il più controverso e celebre rapper sulla scena mondiale (insieme all’amico e socio in affari Jay Z), hanno collaborato a un nuovo brano, “Only One”, lanciato proprio ieri sul sito di Kanye (kanyewest.com). Oltre a essere entrambi gli autori del pezzo, Kanye presta la voce mentre Paul suona la tastiera. Nonostante la firma di Kanye sia preponderante, non si tratta di un brano rap, è anzi un ben riuscito connubio della musica dei due artisti. Il singolo sembra annunciare una lunga serie di lavori che i due faranno insieme.

Una bella idea, sicuramente. Ma il progetto sembra aver colto di sorpresa i fan, che hanno reagito in modo scomposto alla notizia. Da un lato, qualche nostalgico fan dei Beatles ha storto il naso ed è sempre più convinto che l’attuale Paul McCartney sia in realtà un sosia del leggendario originale, secondo una storia alternativa morto nel 1966 in un tragico incidente stradale. Mentre sull’altra sponda alcuni fan di Kanye West si interrogano su chi sia questo Paul McCartney, e addirittura si congratulano con Kanye per aver scoperto l’ennesimo giovane (?) talento.

Cattura

0 847
Source: BBC
Source: BBC

REGNO UNITO – Ha dell’incredibile la storia che arriva da Norfolk, contea inglese a nord di Londra. Il proprietario di un caprino dorato (un comune pesce rosso) si è recato nei giorno scorsi presso la clinica veterinaria Toll Barn Veterinary Centre di North Walsham perché il suo pesciolino appariva sofferente. A seguito del consulto medico è emerso che il povero pesciolino soffriva di una forte costipazione che richiedeva un intervento chirurgico del costo di 300 sterline (circa 400 euro). Nonostante l’ingente esborso economico, il proprietario non ha avuto esitazione e il fortunato pesce è stato operato dalla dottoressa veterinaria Faye Bethell, assistita da due infermiere. L’intervento è durato circa un’ora e si è concluso nel migliore dei modi.

1 859
http://i.huffpost.com/gen/1564739/thumbs/o-UFO-facebook.jpg

USA – (Salvatore Giordano) – Finalmente è stato svelato uno dei segreti della misteriosa base americana in Nevada, la cosiddetta “Area 51″. Si tratterà, molto probabilmente, di una delusione per gli ufologi di tutto il mondo, tra i quali è diffusa la convinzione che dopo il cosiddetto incidente di Roswell (1947), i resti di un UFO e del suo equipaggio fossero stati trasportati all’interno della base. Ebbene, è notizia di questi giorni che molti avvistamenti avvenuti negli anni ’50 altro non fossero che esperimenti condotti dalla CIA.

L’agenzia governativa, in seguito alla declassificazione, nel 2013, di un dossier relativo proprio alla misteriosa base, ha svelato che i numerosi avvistamenti erano in realtà collegati a test compiuti dagli aerei spia U-2. Questi velivoli erano in grado di volare fino a 70.000 piedi, mentre i normali aerei di linea potevano raggiungere i 20.000 piedi e quelli militari i 40.000. Proprio da molti controllori del traffico aereo arrivarono, infatti, numerose segnalazioni di avvistamenti UFO. Tuttavia gli ufficiali della CIA decisero di mantenere il segreto per non compromettere le sperimentazioni.

 

0 663

LONDRA – Ormai da alcuni mesi un nuovo abitante ha deciso di trasferirsi negli eleganti quartieri londinesi: si tratta della volpe. E, secondo i tabloid inglesi, non si tratterebbe di un caso isolato. Ormai nella capitale del Regno Unito ci sarebbero meno double-decker (i famosi autobus rossi a due piani) che volpi, arrivate a costituire, secondo le stime, una popolazione di circa 10.000 esemplari. E’ diventato normale vederle aggirarsi non solo nei giardini dei sobborghi, ma anche per le strade del centro, tanto da essere state fotografate davanti al numero 10 di Downing Street, la residenza di David Cameron, primo ministro inglese.

I londinesi non hanno, però, preso bene l’arrivo dei nuovi concittadini a quattro zampe: sono accusate, infatti, di danneggiare giardini e auto e, in qualche caso, anche animali domestici. Secondo il New York Times, nonostante sia vietato, a Londra sono numerosi i cacciatori di volpi chiamati dagli stessi abitanti per eliminare quello che per loro rappresenta un problema.

FONTE IMMAGINE: repubblica.it

0 630

A Londra è stata incoronata la nuova Miss Mondo tra le 121 ragazze presenti provenienti da ogni parte del mondo. Si tratta della bellissima sudafricana Rolene Strauss che ha conquistato il primo posto, dopo di lei si sono piazzate, al secondo posto, Edina Kulcsar di nazionalità ungherese e, al terzo posto, Elizabeth Safrit, di nazionalità statunitense.

 

 

 

Foto presa da: http://static.missworld.com/assets/ImagesforObjects/141214_Final_10.jpg?1418580249

0 600

Quando la tecnologia non fa sconti… E’ scoppiata una vera e propria battaglia legale tra la statunitense Max Sound,società che ti occupa di distribuzione software, e Google-YouTube,per la presunta violazione di un brevetto (EU 2 026 277) relativo allo streaming video, di proprietà proprio della Max Sound.

Il caso è stato depositato all’inizio di dicembre alla corte distrettuale di Mannheim, e la denuncia punta il dito contro tutti gli smartphone e i tablet che utilizzano il sistema operativo Android, inclusa l’ultima versione. Tra i dispositivi direttamente citati ci sono gli smartphone Nexus 5 e Nexus 6, il tablet Nexus 9, il portatile Chromebook e il dispositivo wi-fi Chromecast, utilizzato per lo streaming video ai televisori Hdmi.

Il caso legale potrebbe determinare divieti di vendita sui diversi prodotti Google-Android. La Max Sound ritiene infatti che Google e YouTube non abbiano rispettato un brevetto che riguarda l’efficienza di trasmissione dei contenuti digitali per la visualizzazione in streaming, e in particolare tutti i prodotti sul mercato che utilizzano il formato di compressione video H.264 rappresenterebbero una violazione legale.

Si stima che, se Google perdesse la causa, il risarcimento potrebbe essere di diversi milioni di euro.

Insomma, se la tecnologia da una parte unisce milioni di persone nel mondo, dall’altra crea “dissidi” non proprio pacifici.

Il giovane imprenditore Fabio Penzo della start-up 2045tech, fondata nel 2013, nata per migliorare la vita delle persone attraverso le nuove tecnologie, ha sempre voluto creare qualcosa di nuovo partendo dal nulla. Anche se astemio, ha inventato un etilometro portatile che attraverso un’app sul proprio smartphone, misura la concentrazione di alcol nel sangue.

Il suo nome è Floome, il suo design è minimale ed è dotato di un cappuccio removibile per essere lavato, rendendolo molto igienico. Se il livello di alcol nel sangue è troppo alto, Floome stima quanto tempo serve al corpo prima di poter tornare tranquillamente al volante. Se non si ha modo di aspettare di smaltire l’eccesso d’alcol, l’applicazione permette di chiamare il taxi più vicino.

Floome ha già raggiunto notevoli risultati come la vittoria del concorso Hack The Expo, organizzato dalla prestigiosa rivista Wired e altri premi a livello internazionale.

Penzo vive a Padova, dove studia ingegneria delle telecomunicazioni e ha fondato la sua start-up. La sua filosofia di vita si basa sul principio del kaizen, che in giapponese vuol dire “miglioramento continuo”, un termine coniato negli anni Ottanta per descrivere i successi dell’industria nipponica.

La sede della 2045tech è in Italia, ma la mentalità è decisamente globale, perché, come spiega Penzo: “Creare novità ad alto impatto sociale è fattibile, ma solo se non si ha fretta. E, dal mio punto di vista, l’innovazione è tale solo se si arriva in orario”.

Fonte: Wired 12/14

ULTIME NOTIZIE

0 359
Oggi  il mondo intero commemora la giornata internazionale contro la violenza sulle donne con iniziative che promuovono la sensibilizzazione  su questo tema. I drappi arancioni sulla facciata del Palazzo Municipale di Curti e...