Monthly Archives: marzo 2016

Nella Scuola dell’Infanzia la lettura di immagini costituisce una delle vie privilegiate attraverso cui si realizza il percorso di apprendimento del bambino. Anche l’attività di memorizzazione di poesie e filastrocche può avvenire con l’ausilio di simboli visivi, colorati e divertenti, che rimandano ai diversi contenuti dei testi predisposti dal progetto didattico. A tale scopo, nella 4^ sezione viene allestito un apposito “angolo” sul quale il bambino può “leggere” le immagini delle poesie e delle filastrocche proposte nel corso dell’anno scolastico.

I bambini vivono la ricorrenza della Pasqua e scoprono questa festività grazie agli elementi-simbolo che la caratterizzano. Segni pasquali sono il coniglietto, le uova, i pulcini… a festeggiare la RINASCITA, la VITA, mentre la campana e la colomba con il ramo d’ulivo portano GIOIA e PACE, rendendo speciale la PASQUA a casa e a scuola, a partire dalle tante proposte di attività che ne conseguono, nel racconto, negli addobbi , nei doni e nei biglietti augurali.1 IMG-20160322-WA0012

L’UOVO DELLE SORPRESE!
Sembra chiuso…UOVO C
ma poi si apre e dentro ci sono i nostri disegni!UOVO A 2


 

 

 

 

 

 

Ogni anno le campane delle chiese, in segno di lutto per la morte di Gesù, non suonano dal venerdì Santo fino alla notte di Pasqua.

Una leggenda francese racconta che le “cloches”  (capane),  durante questi giorni, si raggruppino e volino a Roma per ricevere la benedizione del Papa. Dopo tornano nelle loro chiese, ma durante il viaggio, lungo il percorso, lasciano cadere nei prati tante uova di cioccolato.

 cloches-de-paques[1]

Per questo motivo i bambini francesi la mattina di Pasqua corrono in giardino a cercare le uova disseminate dalle campane in volo.  Si apre così una “chasse aux œufs” (caccia alle uova) e i bambini fanno a gara a chi riesce a trovarne di più.

tini

Anche in Francia quindi, esiste la tradizione delle uova di cioccolato, che però, sono senza sorpresa, ma spesso sono ripiene di “friture”, un misto di pesciolini e altri animaletti tutti di cioccolato. Accanto alle uova, nelle vetrine dei “chocolatiers” si trovano chiocce, pulcini e coniglietti  di varie misure che simboleggiano le ripresa della vita dopo il lungo sonno invernale.

Angela Nardiello 1^ B

  friture2

 

fonti:

http://www.pusey.fr/index.php?IdPage=13978561912

http://www.culture-generale.fr/croyances/12-origine-des-cloches-de-paques

MANINE TRICOLORI!

Il lavoro di gruppo ed i lavoretti dei bimbi della 4° sezione per il 17 marzo 

Alla luce delle esperienze delle celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, in cui gli alunni con i loro insegnanti sono stati protagonisti assoluti per numero, qualità e creatività di proposte, il 17 marzo di ogni anno si celebra la “Giornata dell’Unità nazionale, della Costituzione, dell’Inno e della Bandiera”. Una grande festa in occasione della ricorrenza del giorno in cui è stato proclamato il Regno d’Italia. Il 17 marzo 1861, approdo di un lungo e difficile percorso di unificazione nazionale e allo stesso tempo inizio della nostra Storia comune. La ricorrenza è stata istituita come festività civile, il 23 novembre del 2012 con la legge n. 222, con l’obiettivo di ricordare e promuovere i valori di cittadinanza e riaffermare e consolidare l’identità nazionale attraverso la memoria civica. Per le scuole di ogni ordine e grado, sono previsti dall’art. 1 percorsi didattici, momenti di riflessione, iniziative ed incontri celebrativi. Iniziative che hanno il fine di far conoscere gli eventi e il significato del Risorgimento, nonché di meditare sulle vicende che hanno condotto all’Unità nazionale, alla scelta dell’Inno di Mameli e della bandiera nazionale e all’approvazione della Costituzione, anche alla luce della storia europea. Il comma 2 prevede l’insegnamento dell’Inno di Mameli e dei suoi fondamenti storici e ideali. La scuola infatti è più di ogni altra istituzione il luogo deputato al consolidamento di radici e principi comuni per la formazione e l’evoluzione dell’unità nazionale, per mantenere vivo lo spirito condiviso dell’identità nazionale.

1

Il lavoro di gruppo dei bimbi della 3^ sezione  

bandiere

Il lavoro di gruppo dei bimbi della 1^ sezione italia IMG_20160308_145029

                                                                                                                                       

 

Il progetto vuole proporsi come un’attività nella quale i bambini vengono stimolati ad utilizzare i propri sensi per mettersi in “contatto con la natura” e sviluppare abilità diverse, quali l’esplorazione, l’osservazione e la manipolazione.

L’attività manuale all’aperto, come la realizzazione dell’orto, la coltivazione di piante aromatiche e di fiori, dà la possibilità al bambino di sperimentare in prima persona gesti e operazioni e osservare che cosa succede attraverso l’esperienza diretta, acquisendo le basi del metodo scientifico.

Ed ecco come appariva il nostro giardino prima di cominciare …

20160219_112430

 

 Ma dopo aver finito è tutta un’altra cosa!

1dopo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I ragazzi delle classi terze del nostro Istituto, accompagnati dai professori di scienze e tecnologia sono stati impegnati in una visita guidata alla centrale idroelettrica di Presenzano.    12670790_560050350816083_2238657591186046686_n12794518_560050444149407_1149589972739404363_n  10171806_560050314149420_635135400704866916_n2 3 4 5

Il funzionamento della centrale è stato prima illustrato con un plastico e poi con dei filmati in una sala video.

11.1 10.1  12

Ubicata nella vallata del Volturno, principale fonte di risorsa idrica, la centrale idroelettrica si trova tra le province di Caserta e Isernia ed ha una sostanziale importanza nella produzione di energia.

6 7 8 9

12832427_560050387482746_7476489712962201568_n  12814649_560050234149428_2194436574305822391_n   12804607_560050144149437_5596838705126583505_nAl seguente link un interessantissimo video su questo argomento:

CENTRALE IDROELETTRICA DI PRESENZANO

FOTOREPORTERS:

Francesca Menditti – Ilaria Ventriglia – Luigi Rauccio – Elisabetta Micco

 

 

ULTIME NOTIZIE

0 359
Oggi  il mondo intero commemora la giornata internazionale contro la violenza sulle donne con iniziative che promuovono la sensibilizzazione  su questo tema. I drappi arancioni sulla facciata del Palazzo Municipale di Curti e...