26 gennaio 1986: l’ultimo avvistamento della cometa di Halley.

26 gennaio 1986: l’ultimo avvistamento della cometa di Halley.

Il 26 gennaio di 29 anni fa, per coloro che ricordano e per gli amanti dell’astronomia, passava in prossimità dell’orbita terrestre la cometa 1P/Halley, meglio nota come Cometa di Halley. Fu un evento straordinario poiché l’oggetto passò cosi’ vicino alla terra da creare nell’intera volta celeste una scia lunghissima.

La cometa prende il nome dello scienziato che predisse il suo ritorno al perielio, Edmond Halley. L’oggetto in questione,una cometa proveniente dalla fascia di Kuiper, affascinò studiosi e generazioni di appassionati che, meravigliati dall’avvenimento, ne studiarono ogni segmento.

Secondo ricerche storiografiche la Cometa di Halley passò vicino alla Terra nel giorno della nascita di Cristo; inoltre fu avvistata anche il 28 giugno del 451 d.C.,data coincidente con la sconfitta di Attila ai Campi Catalaunici. Fu rivista nell’anno 1066, anno della conquista dell’Inghilterra da parte di Guglielmo il Conquistatore; passò nell’anno dell’esilio di Dante Alighieri e fu persino scomunicata da Papa Callisto III nel 1456 poiché la forma della coda della cometa, somigliante a una scimitarra, sembrava far presagire nuove conquiste ottomane, dopo la caduta di Costantinopoli tre anni prima.

Insomma un oggetto misterioso e favoloso, avvolto da misteri e leggende, ma che ha  meravigliato l’uomo per secoli e che ci fa conoscere la maestosità, la bellezza e l’immensità dell’universo di cui siamo parte.

NO COMMENTS

Leave a Reply