Daily Archives: 15 dicembre 2014

0 711

Una giornata ricca di emozioni per gli appassionati della domenica “pallonara”. La Roma ingrana la marcia e si avvicina minacciosa ai Campioni d’Italia, bloccati dal pareggio casalingo. L’udinese di Stramaccioni subisce la rimonta e il sorpasso del Verona, realtà sempre ostica, trascinata dal longevo Toni, a segno anche in questa circostanza.Il Parma tra le mura amiche non riesce a reagire alla serie disastrosa di inizio stagione.

Nel match al Luigi Ferraris di Genova la Roma strappa una vittoria fondamentale per continuare a insidiare la Juventus capolista. Rudy Garcia Si affida alle freccie  Florenzi e Ljalic a supporto di Gervinho. Modulo a specchio per gli uomini di Gasperini. Al 29′ i Grifoni subisco l’inferiorità numerica, espulsione di Perin,maldestro in uscita e l’arbitro indica il dischetto. Dentro il portiere Lamanna che rileva Falque; proprio il nuovo entrato neutralizza il penalty di Ljalic. Minuto 40 e Nainggolan insacca per il vantaggio capitolino. I padroni di casa recriminano per la mancata assegnazione della marcatura di Rincon nel finale di gara per fuorigioco millimetrico.

 

20141209162120-Roma-Genoa

 

L’Udinese patisce una sconfitta in casa. Il solito Di Natale porta i padroni di casa in vantaggio. Allo scadere del primo tempo Toni riacciuffa il risultato portando gli ospiti sul pari. Ad inizio ripresa doccia gelata per gli uomini di Stramaccioni che subiscono il sorpasso firmato Christodoulopoulos. download

A Parma un risicato pareggio tra Parma e Cagliari. la partita termina sullo 0-0, risultato che non cambia la classifica dei Ducali fermi in fondo al gruppo a quota 6.

Colpo grosso in trasferta per i Viola di Montella al sintetico di Cesena. La Fiorentina si impone per 4-1 sui bianconeri mai in partita. Le marcature sono di Borja Valero, Savic, Rodriguez ed El Hamdaoui nel recupero del secondo tempo. il Gol della bandiera cesenate arriva su svarione di Neto.

L’incontro della serata è il big match tra Milan e Napoli. A San Siro gara di importanza fondamentale per le due squadre; da una parte i Partenopei cercano di continuare una striscia positiva e ingranare la marcia dopo i tre pareggi di fila; per i Diavoli cercare la prestazione orgogliosa voluta da Inzaghi.

I padroni di casa subito in vantaggio con il guizzo di un sontuoso Menez al 5′. Il Napoli cerca la reazione d’orgoglio,ma manca qualità tra i reparti; De Guzman non illumina e Mertens e Callejon non pungono la difesa rossonera.Nel secondo tempo gli uomini di Benitez entrano in campo con maggiori convinzioni, la manovra avvolgente non da i frutti sperati e il Napoli si espone alle continue ripartenze del Milan innescate dagli ottimi Montolivo, recuperato dopo il lungo stop, e Bonaventura in formato Jolly. Proprio Bonaventura da il doppio vantaggio ai compagni; lasciato solo in area spizza di testa su cross dell’ex Armero. Nemmeno l’entrata di Hamsik ,per uno spento Jorginho e, di Zapata per l’evanescente Mertens, cambia le sorti della partita. Tre punti che regalano il sorriso ad inzaghi e qualche grattacapo natalizio a Benitez.

Migliore in campo Menez, il francese galvanizzato dal gol ha espresso l’intero potenziale offensivo.

Da rivedere l’intero reparto difensivo partenopeo.download (1)

0 744

A Londra è stata incoronata la nuova Miss Mondo tra le 121 ragazze presenti provenienti da ogni parte del mondo. Si tratta della bellissima sudafricana Rolene Strauss che ha conquistato il primo posto, dopo di lei si sono piazzate, al secondo posto, Edina Kulcsar di nazionalità ungherese e, al terzo posto, Elizabeth Safrit, di nazionalità statunitense.

 

 

 

Foto presa da: http://static.missworld.com/assets/ImagesforObjects/141214_Final_10.jpg?1418580249

0 607

L’attesa Assemblea nazionale del Partito democratico del 14 dicembre si è svolta in un clima di confronto serrato tra Matteo Renzi e la minoranza interna. Il premier ha aperto il dibattito con un intervento a 360°, in cui ha parlato del ruolo centrale assunto dal Pd nell’attuale fase politica e dell’inchiesta “Mafia Capitale”, ma anche dell’elezione del prossimo Presidente della Repubblica e di Europa. I toni usati hanno lasciato intravedere un tentativo di distensione con la sinistra Pd, dopo lo sciopero generale indetto da CGIL e UIL, cui diversi esponenti democratici avevano aderito in polemica con la riforma del mercato del lavoro, il cosiddetto Jobs Act. In effetti, una parte dei dissidenti, pur rivendicando margini di autonomia rispetto alle indicazioni di partito, ha evitato lo scontro aperto; duro, invece, l’attacco di Stefano Fassina, ex viceministro all’Economia, che ha accusato Renzi di puntare al voto anticipato e di delegittimare la minoranza, mentre Pippo Civati, che alla vigilia dell’Assemblea aveva ventilato l’ipotesi di una rottura definitiva, non è intervenuto.
Nel complesso, il fronte di opposizione all’interno del Pd resta diviso e, dal canto suo, il premier (e segretario) può contare su un consenso popolare ancora solido. Nell’intervento conclusivo, oltre a difendere le scelte contestate sulle riforme istituzionali e in materia economica, Renzi ha lanciato un appello all’unità del Partito, chiedendo lealtà a una leadership, la sua, legittimata dal voto delle primarie di un anno fa.

http://www.expotuscany.it/wp-content/uploads/2014/12/expo_2015_flags___milano_by_davidhenocq-d65ar6w.jpg

MILANO – (Salvatore Giordano) – Mancano ormai 137 giorni all’apertura di EXPO 2015, evento che tutto il mondo aspetta. Saranno 144 i paesi che parteciperanno all’edizione italiana, oltre a 3 organizzazioni internazionali, (ONU, UE, CERN), diverse associazioni della società civile ed aziende.

Il tema dell’esposizione italiana sarà: Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita. Ma l’EXPO sarà un evento che andrà al di là del seppur importantissimo tema trattato. Milano sarà il centro del mondo per sei mesi (dal 1° maggio al 31 ottobre) con nuove architetture, nuove tecnologie ed innovazioni. Ogni paese partecipante avrà il suo padiglione.

Il sito si sviluppa su una superficie di 110 ettari e si colloca nelle immediate vicinanze del nuovo polo espositivo di Fiera Milano, progettato dall’architetto Massimiliano Fuksas. Sarà organizzato attorno a due assi principali, il cardo e il decumano, chiaro riferimento alle città romane. Tutti i padiglioni dei paesi si affacceranno sul decumano, mentre il padiglione italiano sarà posto a nord del cardo e prospetterà sulla più grande piazza dell’area, la Lake Arena, capace di accogliere circa 20000 persone ed oltre 100 alberi. Di fronte a Palazzo Italia vi sarà il padiglione dell’Unione Europea, mentre lungo il cardo troveranno spazio aree per eventi, spazi espositivi, di rappresentanza, per la ristorazione e terrazze eventi.

Il padiglione italiano, detto anche Palazzo Italia, è un edificio progettato da Nemesi & Parteners che richiama nelle sue forme una foresta. Ospiterà aree espositive che occuperanno una superficie di 2500 mq, spazi per eventi per una superficie di 1920 mq, uffici e zone istituzionali per una superficie di 2350mq, spazi per la ristorazione per una superficie di 1050 mq. Comprenderà, inoltre, un percorso espositivo che sarà un vero e proprio percorso esperienziale, di viaggio e scoperta all’interno dell’edificio-albero, che appoggia le proprie radici a terra e libera i rami e la chioma verso l’alto, più massivo nel basamento e più leggero mano a mano che si sale. Il visitatore, infatti, attraverserà tutti i quattro livelli dell’area espositiva, partendo dal cuore dell’edificio ovvero la grande piazza interna fino a raggiungere la terrazza panoramica, e da qui ridiscendere attraverso un nuovo e diverso itinerario per ritornare alla piazza.

I prospetti e parte delle superfici interne saranno realizzate con pannelli di cemento biodinamico che al contatto con la luce del Sole permettono di “catturare” alcuni inquinanti presenti nell’aria trasformandoli in sali inerti e contribuendo a liberare l’atmosfera dello smog. Questo risultato si ottiene grazie alle nanoparticelle di titanio presenti all’interno del cemento stesso che grazie ad esse ha anche la capacità di essere autopulente e quindi di mantenere il colore bianco inalterato nel tempo.

La copertura dell’edificio interpreta l’immagine della chioma di una foresta con pannelli di vetro fotovoltaico e forme per lo più quadrangolari sia piane che curve. Inoltre, Palazzo Italia, sarà dotato di un grande lucernaio vetrato di forma conica irradierà l’interno di luce naturale.

Sito EXPO 2015 - http://upload.wikimedia.org
Sito EXPO 2015 – http://upload.wikimedia.org
Cardo e decumano - http://www.expo2015.org
Cardo e decumano – http://www.expo2015.org
Padiglione Italia  - http://lightstorage.ecodibergamo.it
Padiglione Italia – http://lightstorage.ecodibergamo.it
Padiglione Italia, vista della piazza  interna - http://www.ideegreen.it
Padiglione Italia, vista della piazza interna – http://www.ideegreen.it
Lake Arena - http://www.expo2015.org
Lake Arena – http://www.expo2015.org

 

ULTIME NOTIZIE

0 536
Oggi  il mondo intero commemora la giornata internazionale contro la violenza sulle donne con iniziative che promuovono la sensibilizzazione  su questo tema. I drappi arancioni sulla facciata del Palazzo Municipale di Curti e...